Spóros

Corpo e arte audiovisiva

Spóros (semi) vuole esplorare uno dei meccanismi fondamentali della presenza della vita. Quali sono le condizioni per la nascita di un organismo, quali quelle per permetterne la crescita? Ma soprattutto, come le condizioni ambientali possono condizionare l’evoluzione della forma di questo nuovo essere (morfogenesi)?
È attraverso la nostra forma che percepiamo il mondo esterno, Spóros vuole essere un inno alla trasformazione, all’esplorazione delle possibili forme che ci permettono di ampliare e amplificare la consapevolezza del mondo e della vita. Il progetto utilizza i linguaggi della performance, della danza contemporanea e dell’arte audiovisiva digitale (con componenti interattive). I vari elementi (il corpo, l'immagine, il suono e lo spazio performativo) interagiscono tra di loro con molteplici modalità concettuali e tecnologiche.

Credits
Ideazione, concetto e regia Roberto Mucchiut
Video e sound design Roberto Mucchiut
Coreografia e performance Elena Boillat

Produzione
Associazione Rizòmata
con il supporto tecnico di Seti New Media for Arts and Culture

Entrata gratuita, posti limitati. Per prenotazioni scrivere a: ideatorio@usi.ch

Eventi
L'ideatorio USI, Cadro (debutto), 29 e 30 novembre 2019
Performa Festival, Arbedo, aprile 2020
Fondazione Lombardi per il Teatro, 30 maggio 2020

Con il sostegno di

  • /Loghi/logo_percento_culturale.svg


Pubblico, Spettacolo